Amleto

Rimuovere o non rimuovere, questo è il dilemma. Non siamo impazziti e non è il primo caldo a darci alla testa ma, volendo sintetizzare al massimo, questa è la domanda a cui si arriva quando ci si imbatte in un materiale in cemento amianto. Sfortunatamente l’intervento di rimozione, essendo oneroso, spesso si scontra con le nostre disponibilità finanziarie, specialmente se si parla di estese coperture. In realtà non tutti sanno che, per valutare lo stato manutentivo di un manufatto e determinare se questo deve essere improrogabilmente rimosso o meno, esiste una valutazione denominata V.I.D.A. (Valutazione Indice Degrado Amianto) che, per legge, deve essere ripetuta annualmente. Proprio per questa valutazione, relativamente agli immobili presenti sul territorio toscano, c’è una novità introdotta a partire dal 15 Febbraio 2017, data dalla quale è entrato in vigore il nuovo algoritmo di calcolo denominato Amleto. Quindi, se siete in Toscana e avete un manufatto in cemento amianto e la valutazione è stata fatta prima del 15 Febbraio 2016, tale valutazione è obsoleta e deve essere rifatta. Se la valutazione in vostro possesso è stata eseguita tra il 15 Febbraio 2016 e il 15 Febbraio 2017, questa è valida fino allo scadere dell’anno di validità e la nuova valutazione dovrà essere fatta seguendo quanto previsto dal nuovo algoritmo Amleto. Per tutte le valutazioni che verranno fatte in Toscana dopo il 15 Febbraio 2017, si dovrà utilizzare il nuovo algoritmo.